Non disponibile

ACIDO ACETILS VIT C ANG*10CPR

2,90

Esaurito

COD 034586014 Categorie , , Tag

Descrizione

Principi Attivi:
Ogni compressa effervescente contiene: Principi attivi: acido acetilsalicilico 400 mg acido ascorbico 240 mg Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Eccipienti:
Sodio bicarbonato, Acido citrico anidro, Sodio carbonato.

Indicazioni terapeutiche:
Trattamento sintomatico di stati febbrili e dolorosi (forme influenzali, malattie da raffreddamento, mal di testa, mal di denti, dolori reumatici e muscolari, dolori mestruali, nevralgie).

Controindicazioni:
– Dose > 100 mg /die durante il terzo trimestre di gravidanza. – Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o più episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). – Grave insufficienza cardiaca. – Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Ipersensibilità ai salicilati o ad altri anti–infiammatori non steroidei. – Ulcera gastro–duodenale in fase attiva ed altre gastropatie. – Diatesi emorragiche (in particolare emofilia, ipoprotrombinemia e deficit di vitamina K). Insufficienza renale o epatica grave. – Pazienti affetti da asma bronchiale, particolarmente se associata a poliposi nasale ed angioedema. Terzo trimestre di gravidanza (vedere paragrafo 4.6). – L’uso di questo medicinale è controindicato nei bambini e nei ragazzi di età inferiore a 16 anni.

Posologia:
Adulti, anziani e ragazzi di età superiore a 16 anni Le dosi consigliate sono le seguenti: – Come antipiretico e analgesico per dolori di lieve o moderata entità: 1 compressa ogni 4–6 ore, secondo necessità – Dolori reumatici e muscolari, nevralgie: 1–2 compresse, due–tre volte al giorno. Si raccomanda di sciogliere le compresse in un bicchiere d’acqua. Non superare le dosi consigliate senza il parere del medico; in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati. L’assunzione del prodotto deve avvenire a stomaco pieno, particolarmente quando sia necessario somministrarlo ad alte dosi o per periodi prolungati.

Effetti indesiderati:
Gastrointestinali: gli eventi avversi più comunemente osservati sono di natura gastrointestinale. Possono verificarsi ulcere peptiche, perforazioni o emorragia gastrointestinale, a volte fatale, in particolare negli anziani (vedere sezione 4.4.) Dopo somministrazione di ACIDO ACETILSALICILICO E VITAMINA C ANGELINI sono stati riportati: nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, dispepsia, dolore addominale, melena, ematemesi, stomatiti ulcerative, esacerbazione di colite e morbo di Crohn (vedere sezione 4.4.). Meno frequentemente sono state osservate gastriti. Edema, ipertensione e insufficienza cardiaca sono state riportate in associazione al trattamento con FANS. Reazioni bollose includenti Sindrome di Stevens–Johnson e necrolisi tossica epidermica (molto raramente). Disturbi a livello gastrico (pirosi, epigastralgia), stipsi, nausea. In casi sporadici ed in pazienti predisposti possono verificarsi episodi emorragici e ulcere. Reazioni allergiche, quali eruzioni cutanee, edema laringeo, broncospasmo. In pazienti sensibili si può manifestare un attacco acuto di asma. Il quadro clinico, nei pazienti sensibili ad acido acetilsalicilico, può presentare asma, polipi nasali, rinorrea, angioedema. Tinnito e diminuzione dell’udito possono manifestarsi ad alte dosi. Il trattamento deve essere sospeso temporaneamente oppure deve essere ridotto il dosaggio. In pazienti con ridotta funzionalità renale, l’acido acetilsalicilico pu&og

Avvertenze:
L’uso di ACIDO ACETILSALICILICO E VITAMINA C ANGELINI deve essere evitato in concomitanza di FANS inibitori selettivi della COX–2. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l’uso della dose minima efficace per la durata del trattamento più breve possibile che occorre per controllare i sintomi. Anziani: I pazienti anziani hanno un aumento della frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazioni gastrointestinali che possono essere fatali (vedere paragrafo 4.2). Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perforazione (vedere paragrafo 4.3), il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione è più alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la più bassa dose disponibile. L’uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti e anche per pazienti che assumono basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali (vedere sotto e paragrafo 4.5). Pazienti con st

Gravidanza e allattamento:
Poiché l’acido acetilsalicilico può provocare fenomeni emorragici nel feto e nella madre, ritardi di parto e, nel nascituro, precoce chiusura del dotto di Botallo, il suo impiego è controindicato nel terzo trimestre di gravidanza (vedere paragrafo 4.3). Nel primo e secondo trimestre è opportuno chiedere il consiglio del medico. Durante l’allattamento, dopo una singola dose, la quantità assunta dal lattante è trascurabile, mentre deve essere evitata l’assunzione di dosi elevate da parte della madre. Gravidanza: – Basse dosi (fino a 100 mg/die). Gli studi clinici indicano che le dosi fino a 100 mg/die possono essere considerate sicure limitatamente ad un impiego in ambito ostetrico, che richiede un monitoraggio specialistico. – Dosi di 100–500 mg/die. Ci sono insufficienti dati clinici relativi all’uso di dosi superiori a 100 mg/die fino a 500mg/die. Quindi, le raccomandazioni di seguito riportate per le dosi di 500 mg/die ed oltre si applicano anche a questo range di dosaggio. – Dosi di 500 mg/die e oltre. L’inibizione della sintesi di prostaglandine può interessare negativamente la gravidanza e/o lo sviluppo embrio–fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l’uso di un inibitore della sintesi di prostaglandine, nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di ma

Spedizioni tramite corriere espresso DHL o GLS. La consegna è prevista entro 24/48 ore successive all´evasione dell´ordine (esclusi sabato e festivi). Per alcune aree la consegna avviene in 72 ore. Ordine minimo sul nostro store di 19,90 €
Spedizione Dettagli Costi
Italia Spedizioni entro 1-2 giorni lavorativi. Spedizioni Gratuite
Estero Germania, Francia, Austria, Belgio, Olanda, Spagna € 23,50
Estero Croazia, Danimarca, Lussemburgo, Svezia, Finlandia € 24,30
Estero Polonia, Bulgaria, Slovenia, Slovacchia, Repubblica Ceca € 25,20

I pagamenti elettronici dei prodotti del nostro sito prevedono l’utilizzo del protocollo di sicurezza SSL. I dati riservati (numero della carta, intestatario data di scadenza, codice di sicurezza) sono criptati e PharmaSirmione.com non ha quindi mai accesso o tantomeno memorizza i dati della carta di credito.

I pagamenti elettronici sono quindi sicuri al 100%.

Metodo Dettagli
Carta di Credito e PayPal Pagamenti su piattaforme esterne, leader del loro settore: PayPal e Stripe
Contrassegno Pagamento alla consegna, costo del servizio 5,40€
Bonifico Pagamento tramite bonifico bancario. Il tuo ordine verrà spedito ad avvenuto accredito sul nostro conto
Shopping cart close